Il Gambero Rosso assegna i Tre Coni: ecco chi li ha in Sicilia.

È praticamente impossibile non amare il gelato. Fresco e cremoso, viene preparato in mille gusti e riesce a soddisfare ogni palato. Perfetto per le calde giornate estive, viene apprezzato anche quando le temperature si abbassano un po’. Negli ultimi anni abbiamo visto crescere la tendenza di proporlo in modi originali e alternativi ma, diciamoci la verità, sono i gusti tradizionali quelli più buoni. Per celebrare il ritorno della bella stagione, che equivale al trionfo del gelato, Gambero Rosso ha pubblicato la Guida Gelaterie d’Italia 2021: un vademecum dedicato a questo popolarissimo dolce. I mesi appena trascorsi hanno rappresentato una sfida anche per questo settore della ristorazione: tanti si sono reinventati, impegnandosi sulla destagionalizzazione del prodotto. Il gelato è, e rimane, un classico senza tempo: lo si declina in molti modi, ma non perde mai quell’anima vintage che lo caratterizza.

Guida Gelaterie d’Italia, i Tre Coni a Palermo

La nuova Guida Gelaterie d’Italia del Gambero Rosso ha compiuto il consueto viaggio in tutto il Paese alla ricerca delle migliori eccellenze. Il massimo riconoscimento sono i Tre Coni. Siamo certi del fatto che sarete davvero curiosi di conoscere chi ha conquistato questo premio in Sicilia: ebbene, sappiate che soltanto una gelateria siciliana ha raggiunto l’Olimpo. Un risultato che lascia un po’ stupiti, considerato che proprio un siciliano ha inventato il gelato (se non conoscete la storia, la trovate qui). L’unica gelateria della Sicilia da Tre Coni è Cappadonia Gelati di Palermo. Si tratta di una conferma, perché già in passato era arrivato l’ambito riconoscimento. Antonio Cappadonia, originario di Cerda (PA), proprio nel piccolo paesino ha avviato la sua prima bottega di gelateria, con uno sguardo anche ai dolci della tradizione e alla pasticceria. Nella sua produzione utilizza sempre materie prime selezionate: i limoni della sua amata cittadina natia, la manna di Castelbuono, i gelsi di Monreale, le fragole di Marsala, i cantalupi di Licata, i fichidindia di San Cono. Oggi è riconosciuto come uno dei maggiori maestri gelatieri della Sicilia. Foto: Cappadonia Gelati.

Articoli correlati