Gli involtini di sarde con la ricotta sono, senza ombra di dubbio, una prelibatezza. Si tratta di una ricetta siciliana della quale non sentiamo parlare spesso, che appartiene alla tradizione nissena. È molto particolare. Le sarde, infatti, vengono riempite con un composto a base di ricotta, mandorle e acciughe, ma non finisce qui. Vengono avvolte nella lattuga bollita, panate con farina e uova e poi cotte in forno. Questo gli conferisce un gusto molto particolare, dato dal mix di ingredienti delicati e più saporiti. Si crea un eccellente equilibrio, che esalta il sapore delle sarde, un pesce della tradizione povera, che viene declinato in molti modi. Oltre a essere buono, fa anche bene: sappiamo, infatti, che il pesce azzurro ha diverse proprietà. Gli involtini di sarde sono un eccellente secondo piatto ma, presentati come singolo involtino, possono anche essere un antipasto diverso dal solito.

Come fare gli involtini di sarde con la ricotta

Ingredienti

  • 400 g di sarde
  • 200 g di ricotta mista siciliana
  • finocchietto selvatico
  • 2 filetti d’acciughe
  • pane raffermo casereccio grattugiato
  • foglie di lattuga
  • 2 uova
  • 50 g di farina di ceci
  • 1 cipollotto
  • mandorle tostate
  • olio extravergine d’oliva

Procedimento

  1. Pulite e diliscate il pesce.
  2. Bollire i finocchietti, tritateli e fateli soffriggere col cipollotto.
  3. Aggiungete le mandorle tritate finemente, la ricotta e le acciughe tritate.
  4. Riempite le sarde col composto.
  5. Bollite la lattuga, raffreddatela e asciugatela.
  6. Avvolgete le sarde farcite con la lattuga e passatela nella farina mescolata con pangrattato, poi nell’uovo
    battuto e di nuovo nella farina.
  7. Mettete in forno con un filo d’olio a 160° per 10 minuti.

Buon appetito!

Articoli correlati