Avete mai sentito parlare della Pasta cu capuliatu? Con questo nome si indica una pasta realizzata con carne triturata (che in siciliano si chiama, appunto, capuliatu). Si tratta di una ricetta siciliana ricca e gustosa. Il procedimento richiede un po’ di tempo, ma il risultato è davvero eccellente.

La ricetta della Pasta cu Capuliatu

Vediamo insieme come prepararla, a cominciare, naturalmente, dagli ingredienti per 4 persone.

  • 400 g di rigatoni
  • 500 g di polpa di manzo (o vitello) intera
  • 1 cipolla
  • 1 cuore di sedano
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 1 ciuffo di basilico
  • 300 g di pomodori pelati
  • 200 d di caciocavallo fresco
  • 100 g di pecorino grattugiato
  • burro
  • 1/2 bicchiere di vino rosso
  • 1/2 bicchiere d’olio extravergine d’oliva
  • sale e pepe

Ed ecco il procedimento, passo dopo passo, per preparare la Pasta cu capuliatu.

  1. Per prima cosa, fate appassire un trito di cipolla, sedano e prezzemolo in un tegame con l’olio.
  2. Unite la polpa di manzo e fate rosolare, rigirandola nel condimento.
  3. Bagnate col il vino e lasciate evaporare, poi aggiungete i pomodori schiacciati con una forchetta, il basilico a pezzetti, una presa di sale e una spolverata di pepe.
  4. Versate 1 tazza d’acqua calda e cuocete per 2 ore su fiamma bassa, incorporando di tanto in tanto poca acqua calda e rivoltando un paio di volte la carne.
  5. A fine cottura, tritate finemente la polpa e passate il sugo nel passaverdura. Mescolate tutto e scaldate per qualche minuto.
  6. Lessate la pasta in abbondante acqua salata, scolatela al dente e conditela con metà pecorino e una parte di ragù.
  7. Imburrate una pirofila e versatevi un terzo dei rigatoni.
  8. Cospargete con fettine di caciocavallo, qualche cucchiaio di salsa e una manciata di formaggio.
  9. Ripetete l’operazione fino a esaurimento degli ingredienti.
  10. Sull’ultimo strato di salsa spargete abbondante pecorino e infornate per 30 minuti, a 200°.
  11. Servite ben caldo o a temperatura ambiente.

Buon appetito!