La pasta frolla è una delle preparazioni di base più utilizzate in cucina. Grazie alla sua versatilità, si presta alla realizzazione di moltissime ricette, principalmente dolci, ma anche salate. Immediatamente, quando si parla della ricetta pasta frolla, si pensa ai biscotti, ma sono davvero tante le prelibatezze che è possibile servire partendo da questo impasto, che generalmente è a base di farina, zucchero, burro, uova, sale, bicarbonato e aromi vari.

Si lavora fino a raggiungere una consistenza compatta, che varia ovviamente a seconda della ricetta di riferimento e della quantità degli ingredienti che verranno aggiunti. Utilizzata per realizzare crostate, dolvi e pasticcini, viene cotta in forno, dove assume una consistenza dorata e fragrante.

Cosa fare con la pasta frolla?

Abbiamo già anticipato che si tratta di una preparazione molto versatile in cucina e adesso vedremo più da vicino cosa fare con la pasta frolla. L'ingrediente più importante è il burro, che però può essere sostituito da altri grassi, come ad esempio la margarina, la quale dona un aroma un po' diverso, l'olio d'oliva o la ricotta. Esistono molti tipi di pasta frolla, come ad esempio la pasta frolla per biscotti, la pasta frolla per crostate e la cosiddetta frolla montata (che si usa per realizzare piccola pasticceria dalla consistenza estremamente friabile, praticamente tendente al cremoso, a causa della quantità di burro impiegata). Molto particolare è la frolla "ovis mollis": per prepararla si usano tuorli d'uovo sodi e setacciati, ottenendo così biscotti e pasticcini friabilissimi, quasi farinosi.

Pasta frolla: gli ingredienti

Adesso che abbiamo approfondito l'argomento pasta frolla, è il momento di vedere insieme come realizzarla. La ricetta pasta frolla è di facile e veloce esecuzione: l'importante, ai fini di un risultato perfetto, è seguire le istruzioni passo dopo passo, evitando di lavorare l'impasto troppo con le mani (queste generano calore). 

Gli ingredienti pasta frolla, per la ricetta base, sono:

  • 200 grammi di farina
  • 110 grammi di zucchero
  • 1 tuorlo
  • 80 grammi di burro
  • 1 uovo, sale

Partendo da questi, potete aromatizzare la pasta frolla con vaniglia, scorza di agrumi, spezie o aromi di ogni tipo. Per renderla più leggera potete anche eliminare gli albumi.

Come fare la pasta frolla: il procedimento

Ecco come fare la pasta frolla. Lasciate anzitutto ammorbidire il burro a temperatura ambiente, in modo da poterlo amalgamare con gli altri ingredienti. Mescolate farina e zucchero, quindi disponeteli a fontana. Al centro ponete il butto a cubetti, l'uovo intero e il tuorlo e un pizzico di sale. Gli ingredienti vanno lavorati rapidamente con le mani, fino a ottenere un impasto omogeneo. Ricordate di non maneggiare troppo la pasta frolla, perché il calore delle mani può interagire con il burro contenuto nell'impasto.

A questo punto, la pasta va avvolta nella pellicola trasparente e lasciata in frigo per almeno un'ora. Uscitela dal frigo, eliminate la pellicola e tiratela con il mattarello, ottenendo una sfoglia di alcuni millimetri. A questo punto, è il momento di adagiarla in una tortiera imburrata. Qualora vogliate fare dei biscotti, ovviamente, dovete già tagliare con le apposite formine i biscotti e infornarli, adagiandoli su un foglio di carta forno.

Cottura pasta frolla

È dunque arrivato il momento della cottura pasta frolla. Mettete il vostro impasto disteso in forno preriscaldato a 180° per circa 20 minuti. Per evitare che si gonfi, bucherellate la base con una forchetta e mettete sull'impasto un disco di carta forno, sul quale adagerete qualcosa che faccia da peso (vanno benissimo, ad esempio, dei legumi crudi).