Un dolce dal morbido ripieno di mandorla

  • Paste Bianche Siciliane, la ricetta.
  • Candide e ricoperte di granella di pistacchi, sono una vera delizia.
  • Ecco come farle in casa: ingredienti e procedimento.

Il nostro viaggio alla ricerca delle migliori specialità della pasticceria siciliana non si ferma mai. D’altronde, con una tradizione come la nostra, è facile trovare sempre nuovi spunti. In particolare, ci piace molto andare a scovare vere e proprie “chicche” del territorio, dolcetti che non potete trovare da nessun altra parte.

La Sicilia è famosa per i suoi dolci di mandorla. Tutti hanno sentito parlare delle celebri “paste di mandorle“, così piccole e così buone. Ne esistono davvero molte versionii, ma non rappresentano certo l’unico modo in cui in utilizza questo ingrediente in pasticceria. Avete mai sentito parlare, ad esempio, delle Paste Bianche Siciliane?

Si tratta di dolcetti che, all’interno, racchiudono un morbido cuore di mandorla. L’esterno è una sorta di frolla, ricoperta da una glassa candida e granella di pistacchi. Ricordano molto i “cucchiteddi“. Sono tipici di diverse zone del Palermitano, come Castronovo di Sicilia. Molto celebri quelle della Pasticceria Motel San Pietro. Farle in casa non è troppo difficile, ma ci sono un po’ di passaggi da fare: mettiamoci subito all’opera!

Ricetta delle Paste Bianche Siciliane

Ingredienti

Per la pasta

  • 1 kg di farina 00;
  • 250 g di zucchero;
  • 1 bicchiere di olio extravergine d’oliva;
  • 3 uova;
  • 2 bustine di lievito per dolci;
  • Latte.

Per il ripieno

  • 500 g di mandorle pelate;
  • 1 bicchiere d’acqua;
  • 200 g di zucchero.

Per la glassa e la decorazione

  • 200 g di zucchero a velo;
  • 1 albume;
  • Pistacchi tritati.

Procedimento

  1. Per fare le Paste Bianche, dovete anzitutto creare la classica “fontanella” di farina sul piano di lavoro.
  2. Mettete al centro le uova, l’olio, lo zucchero, circa 125 ml di latte e il lievito.
  3. Impastate con cura, ma in modo deciso: dovete ottenere un composto liscio e compatto.
  4. Qualora l’impasto dovesse essere troppo asciutto, unite un altro po’ di latte.
  5. Continuate a impastare e, quando diventa omogeneo, dividete il composto in un paio di panetti.
  6. Coprite con un canovaccio asciutto e pulito e fate riposare per almeno un paio d’ore.
  7. Nel frattempo, dedicatevi al ripieno.
  8. Lavate con cura le mandorle e fatele asciugare per una notte.
  9. Tritatele finemente e mettetele in una pensola con lo zucchero e l’acqua.
  10. Cuocetele a fuoco lento, senza mai smettere di mescolare, per un tempo che varia dalla mezz’ora ai tre quarti d’ora.
  11. Fate freddare.
  12. Trascorso il tempo di riposo dell’impasto, stendetelo, facendo attenzione a darle uno spessore di non più di 3 millimetri.
  13. Aiutandovi con un coppapasta o con un bicchiere, create dei cerchi e mettetevi una porzione di ripieno alle mandorle.
  14. Richiudete a mezzaluna, quindi schiacciate bene i bordi, sigillandoli.
  15. Mettete su una teglia coperta di carta da forno e cuocete a 180°C, fino a quando non diventeranno gonfie e dorate.
  16. Dedicatevi alla glassa.
  17. Montate l’albume a neve ferma, insieme a qualche goccia di limone, quindi unite lo zucchero setacciato, poco per volta.
  18. Mescolate con cura.
  19. Lavorate con un cucchiaio di legno. Qualora vi sembrasse troppo denso, unite qualche altra goccia di limone.
  20. Quando avrete raggiunto la consistenza che desiderate, coprite la parte superiore delle Paste.
  21. Completate subito (prima che si freddi) con una manciata di pistacchi.

Buon appetito! – Foto: Motel San Pietro.

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati