La Caponata Eoliana è un delizioso antipasto, perfetto anche come contorno. Si tratta di una delle mille varianti della classica caponata siciliana, un vero e proprio must della cucina dell’isola.

Gli ingredienti sono, più o meno, quelli soliti ma, leggendo ricetta e procedimento, vi renderete conto delle differenze rispetto all’originale. In ogni caso, rimane invariata la bontà! Vediamo insieme come cucinare la caponata eoliana.

Ingredienti

  • 5 melanzane
  • 3 cipolle
  • salsa di pomodoro
  • 50 g di capperi di Pantelleria
  • 4 cucchiai di salsa di pomodoro
  • 2 coste di sedano
  • 100 g di olive
  • 1 bicchiere di aceto
  • 3 cucchiai di zucchero
  • olio extravergine d’oliva
  • basilico
  • sale

Procedimento

  1. Lavate e asciugate le melanzane.
  2. Tagliatele a cubetti e mettetele in uno scolapasta coperte di sale, in modo che perdano la loro acqua, per circa mezz’ora.
  3. Fate ammollare per 20 minuti in acqua fredda i capperi, cambiando l’acqua per due o tre volte.
  4. Affettate la cipolla e il sedano, tritate le olive e lavate il basilico.
  5. Riprendete quindi le melanzane e togliete bene il sale.
  6. Friggetele in padella in abbondante olio di semi, poi scolatele su carta assorbente.
  7. In un’altra padella fate appassire con un filo di olio la cipolla, quini unite capperi, olive e sedano e fate insaporire per alcuni minuti.
  8. Aggiungete la salsa di pomodoro e le melanzane, il sale e il pepe.
  9. Unite anche lo zucchero, diluito nell’aceto, e fate cuocere per circa 10 minuti.
  10. Completare con foglie di basilico e fare riposare la caponata prima di servirla.

Buon appetito!

Articoli correlati