faccia di vecchia

Quando si pensa alle abitudini alimentari dei palermitani, non si può non pensare a piatti tipici come lo sfincioneu pani ca meusa, la rosticceria, e chi più ne ha più ne metta. Affinché il viaggio tra gli antichi sapori di Sicilia sia completo, merita la nostra attenzione anche una “pizza” speciale, che si chiama Faccia di Vecchia e viene preparata in un piccolo centro in provincia di Palermo, Torretta.

La Faccia di Vecchia è un particolare "incrocio" tra pizza e sfincione, dalla pasta molto morbida e dal gusto intenso, rafforzato dall’abbondante presenza di cipolle e caciocavallo. A differenza della pizza classica, la Faccia di Vecchia ha una forma irregolare, più ovale che rotonda, e grazie alla cottura rigorosamente in forno a legna, sul condimento si creano delle bolle che le conferiscono un aspetto rugoso, dal quale forse questa pizza speciale trae il suo nome (anche se le sue origini rimangono tuttora sconosciute).

Come preparare la Faccia di Vecchia

Come per ogni piatto che si rispetti, saper preparare la Faccia di Vecchia è a tutti gli effetti un’arte: lasciamo agli esperti, i mastri pizzaioli di Torretta, il compito di preparare quella originale, da assaggiare almeno una volta nella vita. Se volete cimentarvi anche voi in questa esperienza ecco cosa vi serve per preparare il condimento della Faccia di Vecchia: un bicchiere di salsa di pomodoro, 4 o 5 cipolle, caciocavallo rigorosamente tagliato a tocchetti, pangrattato, sale, pepe, olio, origano e acciughe.

Tritate finemente le cipolle e aggiungetele alla salsa di pomodoro durante la cottura. Aggiustate di sale e pepe e, dopo aver fatto raffreddare, aggiungete caciocavallo a tocchetti e pangrattato, amalgamando il tutto fino ad ottenere un composto arancione. A questo punto basta versare il condimento sull’impasto, infornare per qualche minuto, e la vostra Faccia di Vecchia è pronta per essere presa a morsi.