Un’impresa mai tentata prima.

  • Il fondista maltese Neil Agius tenta il “colpaccio”.
  • Una traversata intercontinentale dalla Tunisia alla Sicilia, ben 153 chilometri.
  • “Sono pronto a provare a battere un nuovo record“, ha detto.

Dalle coste della Tunisia a quelle della Sicilia a nuoto, una traversata intercontinentale di ben 153 chilometri, tra il 26 giugno e il 7 luglio. Questo il progetto del fondista maltese Neil Agius, che tenterà così di realizzare un’impresa mai compiuta prima. «Ho scelto questo percorso, qualcosa che non era mai stato intrapreso prima e sono pronto a provare a battere un altro record», ha detto. Questa avventura è supportata da Wave of Change, ONG finanziata da Neil per sensibilizzare alla lotta ai rifiuti di plastica in mare perché la sfida di un nuotatore non è solo sportiva. La traversata a nuoto dello sportivo mira anche a sostenere il turismo tunisino e a proteggere il mare dall’inquinamento. Scopriamo insieme i dettagli della sua impresa.

Neil Agius a  nuoto dalla Tunisia alla Sicilia

Neil Agius partirà dal piccolo villaggio di El Haouaria, a Capo Bon. Toccherà la costa siciliana di Kartibubbo, in provincia di Trapani. Questa traversata non è la prima per il campione, già abituato ad eventi che mettono alla prova la sua capacità di resistenza. Il nuotatore, che ha 34 anni, è già diventato la seconda persona a completare la traversata tra la Sicilia e Malta in un tempo record di 28 ore, 7 minuti e 27 secondi. Lo scorso dicembre ha affrontato le fredde acque, nuotando da Malta all’isola di Gozo in due ore. Adesso la nuova impresa che congiungerà, una bracciata dopo l’altra, la Sicilia e la Tunisia. Non resta che fare un gigantesco in bocca al lupo a questo fondista da record. Photo by Dallas Morgan on Unsplash.

Articoli correlati