È atteso per domani, giovedì 2 luglio, il picco della prima ondata di calore dell’estate. Le temperature, secondo gli esperti, nelle zone interne del Sud e delle Isole Maggiori potrebbero raggiungere i 40 gradi. L’alta pressione atlantica sarà sostenuta da correnti molto calde, provenienti dal nord Africa.

A essere particolarmente colpite dall’impennata delle temperature saranno, nei prossimi giorni, soprattutto le regioni meridionali dell’Italia. Nelle zone interne si raggiungeranno i 40 gradi. Il caldo si farà sentire anche al Centro e al Nord, ma con minore intensità. Già oggi, mercoledì 1 luglio, si registrerà qualche grado in più. Si potranno raggiungere i 34 gradi a Palermo e i 40 gradi nelle zone interne della Sicilia Ionica.

La situazione cambierà nel weekend. Un fronte di origine atlantica, infatti, raggiungerà le regioni meridionali, portando con sé rovesci, temporali e un ridimensionamento delle temperature. Si perderanno fino a 10 gradi rispetto a giovedì.

Articoli correlati