Fino al 28 agosto aperti di sera i luoghi più belli della città.

  • Secondo weekend di RestART Palermo.
  • Ecco gli eventi speciali e le aperture del fine settimana del 9 e 10 luglio.
  • Tra Palazzi da sogno e collezioni d’arte, c’è tantissimo da vedere.

Weekend di scoperta, con gli eventi speciali e le aperture in programma per il Festival RestART Palermo. Nelle giornate di venerdì 9 e sabato 10 luglio si potrà scoprire la città in modo inedito, al chiaro di luna.  Apre eccezionalmente al pubblico Palazzo Valguarnera Gangi: già sold out gli appuntamenti del 9 e del 23 luglio, mentre per il 6 e il 20 agosto i biglietti su www.restartpalermo.it, sono ancora disponibili. Vista l’eccezionalità dell’evento, vi invitiamo a prenotare per essere sicuri di non perderlo.

Palazzo Valguarnera Gangi è uno dei palazzi più rappresentativi del tardo barocco palermitano e costituisce un unicum del nostro patrimonio artistico e monumentale, diventato un simbolo per la storia dell’arte, ma soprattutto per la storia della cinematografia per essere stato protagonista del capolavoro di Luchino ViscontiIl Gattopardo”, tratto dal celebre romanzo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa. Proprio uno degli ambienti del palazzo, infatti, venne utilizzato nei primi anni del 1960 dal regista nella famosa e indimenticabile scena del ballo con Burt Lancaster, Claudia Cardinale ed Alain Delon. Scopriamo insieme gli altri appuntamenti.

Gli eventi a Palazzo Abatellis

Palazzo Abatellis torna ad aprire le sue terrazze nelle sere d’estate per ospitare cinque appuntamenti con altrettanti protagonisti del “fare arte”. Scrivere, progettare spazi, fare pittura, fare cinema, fare teatro, significa adottare l’Arte come Mestiere, volendo citare uno dei titoli che hanno reso famoso Bruno Munari. La serata si concluderà davanti a un calice come ulteriore momento di incontro.  Il calendario degli incontri si aprirà sabato 10 luglio alle 21 con Roberto Alajmo che converserà con la giornalista Rosa Guttilla per poi proseguire il 16 luglio con l’architetto Iano Monaco e la giornalista Giovanna Cirino, il 24 luglio con Pamela Villoresi, direttrice del Teatro Biondo di Palermo e la giornalista Francesca Taormina, il 30 con il regista Roberto Andò e Rosa Guttilla per concludersi il 7 agosto con il pittore Francesco De Grandi e il critico d’arte Sergio Troisi.

Sempre a Palazzo Abatellis, si potranno trascorrere “5 Minuti da soli” con un’opera d’arte: l’unico evento diurno nel quale in accordo con la Galleria Regionale, i visitatori avranno la possibilità di ammirare, in completa solitudine, a museo chiuso, un’opera a scelta tra i capolavori di Palazzo Abatellis (via Alloro, 4). Al termine della visita, la  Cioccolateria offrirà il caffè ai visitatori. Quattro i turni di visita: 8,00 – 8,15 – 8,30 – 8,45, sempre prenotabili su www.restartpalermo.it. Vi segnaliamo, inoltre, gli altri eventi speciali di RestART Palermo in questo weekend.

Gli eventi speciali del weekend di RestART Palermo

  • Palazzo Butera, Percorsi di approfondimento
    Mobili in stile anglo-giapponese di fine Ottocento, acquerelli con vedute da levante, scintillanti vasi di Tiffany, e molto altro; questi venerdì e sabato sera Palazzo Butera apre le sue porte ad un incontro tra l’Oriente e l’Occidente, tramite un percorso della vista e del pensiero che vede gli oggetti della collezione di Francesca e Massimo Valsecchi come protagonisti.
  • Casa Florio  – I Quattro Pizzi all’Arenella: Franca Florio e il boudoir ritrovato (ore 18 – 23)
    Fino al 14 agosto ( ogni venerdì e sabato dalle 18 alle 23 ) potrà essere visitata la mostra dedicata al mondo della navigazione dei Florio. Verranno esposti nel salone della Palazzina dei Quattro Pizzi la chiffonnier e lo specchio con il set da toletta che costituivano originariamente parte degli arredi all’interno della camera da letto personale di Donna Franca Florio sul meraviglioso Yacht Aegusa, di proprietà dei coniugi Florio negli ultimi anni dell’Ottocento.
  • Oratorio dei Bianchi: La Statua del Re
    Dalle 19 alle 24, sarà possibile visitare all’oratorio dei Bianchi  (piazzetta dei Bianchi) “La Statua del Re” realizzata da Procopio Serpotta nel 1727, per 20 anni lasciata nei depositi del polo di palazzo Abatellis, oggi restaurata grazie all’iniziativa dell’associazione Amici dei Musei siciliani con il sostegno della Fondazione Sicilia e il Consorzio Pragma che ha curato il restauro.
  • Oratorio di San Mercurio: Reluceo Videoinstallazione  (visitabile tutti i weekend di luglio e agosto dalle 19 alle 24)
    La video Installazione “Reluceo” dell’artista Dario Denso Andriolo veste il magnifico Oratorio di San Mercurio di luci e proiezioni. Uno spettacolo multimediale che unisce la storia alla modernità per una fruizione innovativa del bene storico-culturale.Una video installazione che, come una scultura di luce, avvolge lo spazio facendo scivolare il fruitore in una dimensione sensoriale pervasiva, ipnotica ed emozionante.
  • Cappella dell’Incoronazione (via dell’Incoronazione, 11) – “Morte – Death”, personale di Reinhard Zich
    Il 7 luglio, alle 18, il Museo Regionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Palermo  (via dell’Incoronazione, 11) presenta nella Cappella dell’Incoronazione, la personale “Morte – Death” dell’artista Reinhard Zich, a cura di Günther Oberhollenzer, curatore della Galleria della Bassa Austria, Museo d´arte di Krems. La mostra presenta al pubblico le grandi tele che l’artista austriaco ha realizzato nel corso della sua residenza a Palermo, dipingendo negli spazi adiacenti di Palazzetto Agnello. Questi lavori dialogano e trovano ulteriore forza e suggestione nello spazio fortemente evocativo della storica Cappella di età ruggeriana.

Di seguito, gli altri siti visitabili nel weekend di venerdi 9 e sabato 10 luglio, dalle 19 a mezzanotte. Il biglietto ha un costo di 3 euro per ciascuna visita. Per prenotare, cliccate qui.

  • Chiesa di Santa Caterina
  • Cupola di Santa Caterina
  • Cappella del Raffaello allo Spasimo
  • Archivio comunale
  • Palazzo Abatellis
  • Palazzo Mirto
  • Cuba
  • Necropoli punica
  • Loggia dell’Incoronazione
  • Palazzo Branciforte
  • Villa Zito
  • Teatro Massimo
  • Oratorio dei Bianchi
  • Chiesa della Catena
  • Chiesa di S. Giovanni degli Eremiti
  • Oratorio di S. Lorenzo
  • Oratorio di S. Mercurio
  • Oratorio di S. Cita
  • Oratorio del SS.Rosario in S. Domenico.

Articoli correlati