Come fare la Pasta ‘ncasciata con i broccoli.

  • Ecco una deliziosa ricetta siciliana per un primo piatto ricco di gusto.
  • La classica pasta con i broccoli viene reinterpretata in una modo ancora più sfiziosa.
  • Ricordate che, con il termine broccolo, in Sicilia si intende il cavolfiore!

La cucina siciliana è ricca di piatto gustosi e sfiziosi, che affondano le radici nella tradizione e non passano mai di moda. Il merito è del mix unico creato da secoli di contaminazioni e sperimentazioni. Ogni contributo apportato, ha contribuito a dare vita a un ricettario difficile da imitare. Tra i piatti di pasta più amati, c’è sicuramente la pasta con i broccoli arriminati, cioè, rimescolati in padella. Eguagliarne la bontà è difficile, ma non impossibile, magari dando alla stessa ricetta un tocco in più: la Pasta ‘ncasciata con i broccoli ne è la dimostrazione. Grazie a questa ricetta potrete portare in tavola un primo piatto delizioso, una pasta al forno che esalta il sapore del cavolfiore, insieme al concentrato di pomodoro, il pangrattato e il formaggio. Vediamo subito come si prepara.

La ricetta della pasta ‘ncasciata con il cavolfiore

Ingredienti

  • 1 cavolfiore medio
  • 1 cipolla bianca
  • 1 cucchiaio estratto di pomodoro
  • 2 cucchiai uva passa e pinoli
  • 400 gr di maccheroni rigati
  • pecorino grattugiato
  • tuma
  • pangrattato
  • sale
  • pepe
  • olio extravergine d’oliva

Procedimento

  1. Per fare la pasta ‘ncaciata con i broccoli, dovete anzitutto pulire bene il cavolfiore, lavarlo e lessarlo.
  2. Scolatelo, mettendo da parte l’acqua di cottura, quindi fatelo intiepidire e tagliatelo a pezzetti.
  3. Fate soffriggere la cipolla tritata in una casseruola, aggiungendo l’uvetta (che avrete fatto rinvenire in acqua) e i pinoli.
  4. Unite anche l’estratto di pomodoro, facendolo diluire con un po’ di acqua di cottura del cavolfiore.
  5. A questo punto, è il momento di aggiungere anche il cavolfiore.
  6. Fate insaporire e aggiungete ancora un po’ di acqua di cottura del broccolo.
  7. Coprite con il coperchio e fate cuocere per circa 20-20 minuti: così il condimento diventerà cremoso.
  8. Aggiustate di sale e pepe, quindi prendete metà del condimento e mettetelo da parte.
  9. Cuocete la pasta, lasciandola al dente.
  10. Scalate la pasta e mescolatela con metà condimento. Potete aggiungere dell’acqua di cottura per amalgamare meglio.
  11. Ungete una pirofila (o una teglia) e foderate di pangrattato.
  12. Versate la pasta, aggiungendo il condimento e la tuma a pezzetti.
  13. Sulla superficie, mettete il pecorino grattugiato e il pangrattato.
  14. Fate cuocere nel forno caldo a 200°C per circa 30 minuti.

Buon appetito!

Articoli correlati