Parliamo della ricetta delle pollanche, cioè le pannocchie bollite. Sappiamo bene che le pannocchie si mangiano ovunque, bollite o al forno. In Sicilia, in particolare, vengono molto apprezzate quando sono bollite. Le si trova già pronte, dal fruttivendolo, in grandi pentoloni, proprio accanto a patate bollite e fagiolini.

La pollanca viene considerata un’ottima merenda estiva. Sulle spiagge siciliane assolate passano spesso i venditori di pollanche, che vengono così consumate tra una tintarella e un bagno. Preparare in casa le pannocchie bollite è molto semplice. Vediamo insieme la ricetta.

Come fare le pannocchie bollite

Ingredienti

  • pannocchie
  • acqua
  • sale

Procedimento

  1. Per fare le pollanche, tagliate l’estremità delle pannocchie alla quale sono attaccate le foglie e lavatele bene.
  2. Mettete le pannocchie in una pentola abbastanza capiente e copritele di acqua.
  3. Salate e fate cuocere per circa 20 minuti. Il tempo di cottura dipende dalle pannocchie che usate, quindi controllate per essere sicuri di non cuocerle troppo poco.
  4. Quando saranno cotte, lasciatele nella loro acqua di cottura e, prima di servirle, sgocciolatele e servitele tiepide.

Buon appetito!