La zucca rossa in agrodolce è un piatto siciliano della tradizione. Anzi, se proprio vogliamo essere precisi, si tratta di palermitano. Questa ricetta siciliana ha una storia molto interessante.

Nacque e si diffuse sulle bancarelle dei venditori ambulanti della Vucciria (mercato alimentare popolare della città, dove si trova di tutto e di più). È un perfetto antipasto, ma va benissimo anche come contorno. Il punto di forza sta nell’incontro del sapore delicato della zucca con un procedimento e ingredienti più forti.

Quando preparerete la zucca in agrodolce alla siciliana, rimarrete sicuramente colpiti dal suo odore inconfondibile. In questo modo porterete un po’ di Sicilia in casa vostra.

Vediamo insieme come preparare questo piatto, partendo dagli ingredienti.

  • 500 grammi di zucca rossa;
  • olio extravergine d’oliva;
  • 1 spicchio d’aglio;
  • menta (solo qualche foglia);
  • 1/2 di bicchiere  di aceto;
  • zucchero (un cucchiaio scarso);
  • sale.

Passiamo dunque al procedimento, passo dopo passo.

    1. Sbucciate la zucca e separatela dai semi.
    2. Tagliatela a fette spesse un centimetro e poi friggetele in abbondante olio.
    3. Man a mano che le friggete, disponetele su un piatto.
    4. All’olio di frittura rimasto, invece, aggiungete l’aglio tagliato a fettine e fatelo rosolare (senza però imbiondirlo).
    5. E’ il momento di immergere nuovamente le fettine di zucca fritta in padella e aggiustate di sale.
    6. Versate lo zucchero all’interno dell’aceto e poi riversate tutto dentro la padella.
    7. Fate sfumare l’aceto su fiamma vivace e aggiungete qualche fogliolina di menta.
    8. Il piatto è pronto.
    9. Servitelo freddo.

Buon appetito!

Autore | Viola Dante; Foto | Guido Caruso