Le scelte siciliane della guida

Non passa giorno, senza che una nuova classifica non ci riveli curiosità ed eccellenze della nostra regione. Stavolta è il turno della nuova Guida 50 Top Italy Luxury, che seleziona hotel, relais e residenze di charme che al loro interno abbiano anche un ristorante di alto livello e un servizio food&beverage di standard elevato. La Sicilia si è posizionata molto bene in classifica, con ben 7 strutture presenti: è la seconda regione in Italia, mentre il podio spetta alla Campania, che ne vanta 15. Al primo posto dell’elenco c’è Antonino Cannavacciuolo, con il Relais & Chateaux Villa Crespi (Orta San Giulio, Novara) che ospita l’omonimo ristorante.

50 Top Italy Luxury: le strutture siciliane

La graduatoria è stata stilata seguendo questi criteri: una cucina in grado di soddisfare anche i palati gourmet più esigenti; servizio in sala; livello della colazione; bellezza della struttura; grado di accoglienza; personale. E, ancora: aperitivi; room service; possibilità di usufruire di aree dedicate a wellness e beauty. A giudicare, un panel di alto profilo, costituito da esperti enogastronomi con una particolare sensibilità verso il mondo del lusso.  Al termine del primo giro di visite si è proceduto a un nuovo sondaggio che ha fornito la classifica definitiva e che ha visto assegnati i premi speciali, anche questi molto attesi. Quali sono, dunque, le strutture siciliane nell’Olimpo del lusso?

Prima tra le strutture siciliane presenti nella classifica 50 Top Italy Luxury è, al 19esimo posto, il San Corrado Di Noto, Principe di Belludia (Noto, SR). Ventiduesima posizione per il Grand Hotel Timeo – A Belmond Hotel, Otto Geleng (Taormina, ME), e 27esima per il Therasia Resort Sea & Spa, Il Cappero di Lipari (ME). Ventottesima la Locanda Don Serafino Relais & Châteaux, Locanda Don Serafino di Ragusa, 30esimo The Ashbee Hotel, St. George Restaurant by Heinz Beck a Taormina (ME), 31esimo l’ Hotel Signum, di Malfa (Salina, ME). Al 42esimo posto, invece, c’è il Zash Country Boutique Hotel di Riposto (CT).

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati