Parliamo di ricette siciliane in agrodolce, un classico della cucina siciliana. Questo tipo di preparazione conferisce a verdure, carne e pesce un gusto a metà tra il dolce e l’aspro. Lo zucchero e l’aceto, insieme, danno ai cibi un sapore particolare, indubbiamente deciso, e un aroma inconfondibile.

Iniziamo subito con gli antipasti. Troviamo cipolline in agrodolce, melanzane in agrodolce e anche la caponata in agrodolce.

Non possiamo dimenticare, poi, la zucca rossa in agrodolce, uno di quei piatti che ha tutto il sapore della Sicilia. Questa ricetta siciliana ha una storia molto interessante. Nacque e si diffuse sulle bancarelle dei venditori ambulanti della Vucciria (mercato alimentare popolare della città, dove si trova di tutto e di più). È un perfetto antipasto, ma va benissimo anche come contorno. Il punto di forza sta nell’incontro del sapore delicato della zucca con un procedimento e ingredienti più forti.

Le verdure in agrodolce, in generale, sono perfette per accompagnare i secondi piatti di carne e pesce, ma anche da sole, su crostino croccante. Provare per credere.

Ricette siciliane: polpette in agrodolce

Ricette siciliane: polpette in agrodolce

Passando ai secondi piatti, sono davvero buone le polpettine in agrodolce, con e senza l’aggiunta delle mandorle. Se preferite il pesce, potete provare il tonno fresco all’agrodolce, il pesce spatola all’agrodolce, le sarde allinguate all’agrodolce, ma anche le triglie infarinate all’agrodolce.

Qualora amaste anche altri tipi di carne, potete provare il coniglio dei Nebrodi all’agrodolce. Quale, tra queste ricette siciliane in agrodolce, è la vostra preferita?