Alla scoperta delle frazioni marinare di Sicilia

Il nostro viaggio alla ricerca dei borghi marinari siciliani ci porta oggi lungo la costa che va da Trapani verso San Vito lo Capo. Qui troviamo il golfo di Bonagia, vasta insenatura naturale, delimitata da Monte Cofano. Partendo da questi luoghi è facile raggiungere alcune delle località più rinomate della nostra isola, come la riserva dello Zingaro e Scopello, nonché Erice e anche Trapani.

Bonagia borgo marinaro si trova proprio al centro del golfo ed è famoso per l’antica tonnara, diventata sede del Museo delle Attività Marinare. Rientra nel territorio di Valderice. Il nome ha origini arabe. Deriva da “bon agia“, cioè “buon riparo”. La tonnara è una delle più antiche d’Europa. Si sviluppa intorno a un tipico baglio, con una grande corte centrale. La corte inglobava una torre di avvistamento cinquecentesca. All’interno, oltre agli alloggi e agli spazi dedicati alle lavorazioni, si segnala anche la presenza di una piccola chiesa, con l’immagine del Santissimo Crocifisso, oggetto di grande devozione popolare.

Bonagia borgo marinaro e i suoi dintorni

Come abbiamo anticipato, questo borgo si trova in posizione strategica rispetto a percorsi turistici e itinerari paesaggistici. Di suo, rappresenta già un paesaggio naturale di particolare bellezza. Con il tempo è diventato una meta turistica gettonata, soprattutto per la sua spiaggia di ciottoli e sabbia, bagnata da un mare cristallino. La tonnara impreziosisce ulteriormente il paesaggio. Questo edificio fu uno dei più grandi siti per la lavorazione del tonno di tutto il Mediterraneo. Ci troviamo proprio alle pendici del monte Erice, una zona davvero interessante, in cui il mito si intreccia alla leggenda. Siamo lungo la rotta dei Fenici, tra suggestive saline, tonnare, isolette e fondali di coralli. La provincia di Trapani è indubbiamente una delle più suggestive della regione.

L’agro Ericino, cioè la vallata sovrastata dalla vetta, funge da porta d’accesso ad aree molto suggestive e, in parte, incontaminate. L’ambiente terrestre e quello marino si intrecciano e si confondono, tra calette e borghi. Passato e presente si intrecciano, lungo un unico percorso che racchiude tradizioni, storia e paesaggio straordinario. Una visita a Bonagia borgo marinaro è sicuramente un ottimo punto di partenza per scoprire una parte di Sicilia che ha moltissimo da raccontare. Foto: Stefano Di Carlo.

Articoli correlati