Alla scoperta delle piscine naturali della Sicilia.

L’isola di Pantelleria rappresenta senza ombra di dubbio una delle mete più spettacolari e selvagge della Sicilia. Con la sua natura vulcanica e il suo aspetto fiero, forgiato dall’azione del mare e del vento, riesce ad affascinare e incuriosire. Tra i suoi luoghi da visitare c’è il Laghetto delle Ondine, una spettacolare piscina naturale, che si inserisce in un contesto molto particolare. Questo piccolo lago di acqua salata è alimentato dal mare che, durante le mareggiate, sale infrangendosi sulla scogliera. Si trova lungo la costa Nord-Orientale dell’isola ed è stato scavato dall’azione erosiva delle onde, che sono riuscite a scavare un anfratto fra scogli e rocce. Rientra in località Punta Spadillo e offre la possibilità di immergersi in acque calde e poco profonde. Bisogna, tuttavia, fare attenzione alle correnti del mare, che sono sempre dietro l’angolo. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

La magia del Laghetto delle Ondine di Pantelleria

Il Laghetto delle Ondine di Pantelleria si può raggiungere sia via mare che via terra. Via terra, basta seguire la segnaletica da località Punta Spadillo. Se siete più esperti e amanti delle viste suggestive, potete anche seguire il sentiero creato dall’Aziende Foreste Demaniali, con accesso da Cala Cinque Denti. Sebbene il laghetto non sia molto profondo, si deve fare attenzione al tratto di mare antistante, che si caratterizza per le correnti molto forti. Lo scenario è molto suggestivo, perché le acque si raccolgono dentro una piccola vasca lavica. Le onde lo riempiono di acqua e creano una piscina naturale che muta sfumature a seconda dell’intensità e della luce del sole. Una tappa consigliatissima se vi trovate a Pantelleria. Foto da video: YouTube.

 

Articoli correlati