• Sasizza e Cavuliceddi, cioè Salsiccia e Cavolicelli.
  • L’autentica ricetta del secondo siciliano.
  • Ingredienti, procedimento e trucchetti per farli in casa.

Ogni siciliano la conosce, ne ha sentito parlare almeno una volta e l’ha provata in diverse occasioni. Stiamo parlando della ricetta della salsiccia con cavolicelli o sasizza e cavuliceddi. Un secondo con salsiccia e verdura… ma quale verdura?

Parlare di cavuliceddi significa addentrarsi in una lunga disquisizione. A seconda della provincia, infatti, il cavuliceddu può diventare coricellu, quaricellu, qualeddu, cauricellu, cavuliceddu, cauliceddu, rapuzza, rapuzzu e caluzzi.

I cavolicelli sono un’erba selvatica che cresce un po’ ovunque. In prossimità di terreni fertili, prospera e raggiunge un’altezza anche di cinquanta centimetri. Nonostante il suo aspetto modesto, questa pianta è molto apprezzata dai siciliani, grazie a un sapore amarognolo, che si sposa benissimo con la salsiccia.

Sasizza e Cavuliceddi, una poesia del gusto

La si può lessare e condire con olio e limone. Saltarla in padella con uno spicchio d’aglio, acciughe salate e pomodori secchi. Usarla come condimento per la pasta, con ricotta salata. Il meglio di sé, però, lo dà nella salsiccia e cavolicelli. Servitela ben calda. Se avete del buon pane, mettete sul piatto una fetta abbrustolita, coprite con i cavuliceddi e poi con la salsiccia. Sentirete che delizia!

A dimostrazione della bontà del piatto, vi proponiamo una poesia di Giuseppe Lodato:

Sasìzza e cavulicèddi,
accòrdanu ricchi e puvurèddi.
Ti si rapi la fami sulu a taliàri,
nun viri l’ura d’ iri a manciàri.

Ricetta Sasizza e Cavuliceddi

Ingredienti

  • 800 g di salsiccia;
  • 1 kg di cavolicelli;
  • Olio extravergine d’oliva;
  • Sale;
  • Pepe.

Procedimento

  1. Per fare sasizza e cavuliceddi, pulite i cavolicelli scegliendo le foglie più tenere scartando le parti secche e più dure.
  2. Lavatele molto bene in acqua fredda, fino a quando non vedrete più tracce di terra.
  3. Sbollentate i cavolicelli in una pentola capiente con acqua salata, per circa 1 ora.
  4. Appena cotti scolateli bene e metteteli da parte.
  5. Nel frattempo, realizzate una ruota con la salsiccia e bloccatela con degli spiedini di acciaio o di legno.
  6. Sistematela in una padella capiente con due bicchieri d’acqua: così eliminerete una parte di grasso.
  7. Appena l’acqua inizia a sobbollire bucherellate la salsiccia con i rebbi di una forchetta
  8. Eliminate l’acqua torbida e rimettete la salsiccia nella stessa padella.
  9. Versate mezzo bicchiere di olio e rosolate la salsiccia fino a formare una crosticina dorata da entrambi i lati.
  10. Toglietela dal fuoco e tagliatela a tocchi.
  11. Nella stessa padella unta con l’olio della salsiccia versate i cavolicelli.
  12. Fateli rosolare per qualche minuto.
  13. Mescolate di tanto in tanto per far insaporire uniformemente la verdura.
  14. Poco prima di servire, rimettete sul fuoco, insieme alle verdure, la salsiccia.
  15. Servite tutto ben caldo.

Buon appetito!

logo-img
La redazione di siciliafan.it si impegna contro la divulgazione di fake news. La veridicità delle informazioni riportate su siciliafan.it viene preventivamente verificata tramite la consultazione di altre fonti.
Questo articolo è stato verificato con:
    Chiedi la correzione di questo articoloValuta il titolo di questa notizia

    Articoli correlati