Nell’antica tradizione siciliana avevano grande importanza i soprannomi ,”li ngiurii”, come venivano chiamati in siciliano.
La loro origine si perde nella notte dei tempi, essi derivavano spesso dal luogo di provenienza di una persona o dal suo lavoro, o da una sua caratteristica fisica o da un suo atteggiamento o dal nome di animali e cose, o sono una forma onomatopeica…. talvolta si tratta di parole o espressioni difficilmente riconducibili a qualcosa di concreto, e prive di significato ( almeno per quelli della nostra epoca).
 Li ngiurii hanno sempre fatto parte della cultura siciliana e sono sempre state molto usate specie nei piccoli centri  dove la gente è conosciuta più attraverso la ngiuria che attraverso il cognome . Guai però a rivolgersi direttamente ad una persona con la sua ngiuria,  potrebbero scoppiare liti sanguinose e grandi offese. Infatti , mentre nelle altre civiltà, il soprannome spesso serve a glorificare un personaggio o a distinguerlo dagli omonimi (Es: Alessandro “magno”, Federico “barbarossa”), nella cultura siciliana il soprannome è “ngiuria” = “ingiuria, offesa” anche quando nel significato intrinseco del vocabolo non c’è niente di offensivo.
Quando senza saperlo, una persona (generalmente uno non del luogo) si rivolge ad un’altra chiamandola con la ngiuria invece che con il cognome, si verifica istantaneamente un silenzio agghiacciante tra tutti gli astanti, seguito talvolta da qualche goffo tentativo di spiegazione e spesso da grandi offese o litigi……e questo, specie nei piccoli centri,…anche oggi, nel 2013 !!!……
Comunque sta di fatto che queste “ngiurie” debitamente declinate al maschile , al femminile e al plurale e spesso precedute dagli articoli “lu o u” per il maschile , “la o a” per il femminile e “li o l”per il plurale, automaticamente venivano estese a tutta la famiglia e tramandate, da padre in figlio.
Oggi alcune di esse, italianizzate, sono diventate dei  secondi cognomi, ufficialmente registrati all’anagrafe, che servono a distinguere I vari rami di un’antica famiglia o  sono addirittura diventati cognomi esse stesse.
 Per esempio, Petru Fuddruni, se ricordo bene, è anche il soprannome di un personaggio della narrativa popolare siciliana, una specie di Giufà.
Bene, la sua  ngiuria, debitamente italianizzata in “Fullone” è ormai spesso registrata ufficialmente all’anagrafe come secondo cognome.
Un’ultima cosa: generalmente si parla delle ngiurie come di qualcosa superata,, un’antica usanza : nulla di più sbagliato!
La fabbrica delle ngiurie è sempre attiva e fiorente nella nostra bella isola!
Altrimenti come si spiegherebbero soprannomi quali: Celentano o cita o Maradona?
Ecco un elenco di ngiurie molte delle quali suggerite dagli amici di F.B., anzi chiedo scusa per non averli inseriti tutti…ma ci sarebbe voluta  un’enciclopedia:
Ngiurie derivate dal luogo di origine:
-Canicattinisi ( proveniente da Canicattì)
Favarisi “ Favara
Marinisi “ Porto Empedocle
Romanina “ Roma
Tirminisi “ Termini Imerese
Cataluchisi “ Cattolica Eraclea
Runnera= (da R’unni era?)= di dov’era? , persona di dubbia provenienza
Dal mestiere:
Annaca li Rocchi ( dondola le pietre) = muratore
Avvucaticchiu = Avvocato da quattro soldi
Babbaluciaru = venditore di lumache
Baruni=barone
Carnaru= carnezziere, macellaio
Chiavitteri= uno che fabbrica le chiavi
Ciuraru o sciuraru = fioraio
Gazzusaru o Azzusaru = venditore di gassosa
Gnuri = cocchiere
Lampiunaru = lampionaio (quello che nitidamente accendeva e spegneva i lampioni per le strade )
Mammanu = ostetrico
Pignataru  = pentolaio,calderaio
Puparu  = puparo, burattinaio
Pusteri = Postino
Sangunaru= venditore di sanguinaccio
Siggiara  = custode delle sedie della chiesa
Stagnataru  = stagnino
Stigghiularu  = venditore di stigghiole ( interiora arrostite)
Stratunaru  = manutentore di strade
Stuppacannola= sturatore dirubinetti, idraulico
Suriotu = usuraio
Vardiddraru= fabbricatore di finimenti per gli animali da soma
Da caratteristiche fisiche o da atteggiamenti:
Babbu funnutu = completamente scemo
Baggianu=baggiano
Biunnu = biondo
Cacaladdritta = evacua in piedi
Cacaova= fa le uova
Cilliuni  = tontolone, stupidotto
 Culu’nchiummatu= sedere bloccato
Fungia = muso, broncio
Ghimmirutu = gobbo
Ghituzzu-a/ituzzu-a:   vezzeggiativo di  Ghitu o itu, o iritu = ditino;
Luerdu= sporco
Mangialasagna = mangia lasagne
Menzasignura=mezza signora
Morestu = modesto
Pagliazzu= pagliaccio
Picciriddru = bambino
Quattruecchi=quattrocchi
Riavulu=diavolo
Ruggiuleddra= sporca
Scaglia= brutto dente
Scianchetta =storpio
Sissi-Nonzi = sissignore-nonsignore (atteggiamento ossequioso)
Smaniu = smanioso
Testepetra=testa di pietra
Vicchiettu= vecchietto
Mangiatariu  = ghiottone
Minchiunazzu = tontolone, stupidotto
Niuru = nero
Occhi bianchi = occhi bianchi, albino
Orbu = orbo, cieco
Facci lorda = faccia sporca
Ghilli-Ghilli =una persona che tartaglia
Manuncula = mano morta
Pazzu = pazzo
Pedi torti = piedi storti
Piduzzu = piedino
Piccolinu = piccolo
Sciancateddra = storpia
Vasa-vasa = bacia-bacia ( chi va baciando tutti per farseli amici)
Vuccazza = boccaccia
Da nomi propri o da cognomi
Celentanu = Celentano
Ciciu = Francesco
Cita = Cita la scimmia
Ghituzza =  Aghituzza (vezzeggiativo di Agata)=Agatina
Lucianu=  Luciano
Maradona= Diego Maradona
Maratresa = Maria Teresa
Masuzzu= Tommasino
Sarvturi-Totò = Salvatore
Serafinu = Serafino
Da animali, piante e varie:
Aceddru = uccello
Canazzu = cagando
Cani = cane
Cannolu =  cannolo(dolce siciliano o rubinetto o fontanella)
Cardunazzu=è una pianta di carciofo senza i carciofi e già legnosa;
cavigliuni= piolo dove si legavano le bestie
cipuddruzza = cipollina
Crastu = castrato
Fuddruni =follone, cioè quei rami di selvatico che crescono in alcuni alberi quali gli agrumi, gli ulivi, alberi da frutta
Giuraneddra = ranocchia
Merlu = Merlo
Nsalateddra = insalatina
Piliddru = pelino, piccolo pelo
Piruni = prugna
Puci = pulce
Pupella = pupattola o bambolina
Sputazzeddra = saliva, sputo
 Taralla = tarallo, tipico biscotto glassato
Vo = bue
Zazà: = è un  punto del cucito

Incomprensibili (almeno da me):
Barbatascia ???
Cerza ???
Chiritru???
Ciacataru  ???
Ciuddra ???
Creepisi ???
Cucù ???
Librinu ???
minnannu  ???
Pilanu   ???
Pinananu    ???
Pirichiddra  ???
Riniatu    ???
Scatafà ???