Conserve della tradizione.

  • Amarene Sciroppate Siciliane, ricetta antica sempre attuale.
  • Ancora oggi in diverse città dell’Isola sopravvive questa tradizione.
  • Questa frutta sciroppata rende ancora più buoni i dolci.

La cucina siciliana fa un ampio uso di conserve. Soprattutto in tempi antichi, quando non si buttava via nulla, si trattavano i prodotti in modo da averli a disposizione durante tutto l’anno. In alcune città della nostra Isola, tra i tanti frutti che si è soliti lavorare in questo modo, ci sono anche le amarene. Le amarene sciroppate siciliane sono un eccellente completamento per diversi tipi di dolci (come bignè, crostate e gelato). Pensate che potete anche utilizzarle per impreziosire la granita di limone. I procedimenti più utilizzati sono due e vi serviranno appena due ingredienti: si fanno sciroppare al sole o con cottura. Simili alle ciliegie, hanno un sapore più aspro, ma anche tanti principi nutritivi. Si possono anche aggiungere ingredienti come aroma di vaniglia, scorza d’arancia, cannella o anice stellato. C’è chi mette anche un cucchiaio di liquore (con gradazione alcolica elevata) appena prima della chiusura dei vasetti. Prima di procedere, fate attenzione a sterilizzare benissimo i vasetti.

Amarene Sciroppate Ricetta

Ingredienti

  • 1 kg di amarene;
  • 500 g di zucchero.

Procedimento

  1. Pare fare le amarene sciroppate, lavate e asciugate con cura le amarene.
  2. Privatele del nocciolo e del picciolo, quindi versatele in un recipiente ampio. Non devono ammassarsi.
  3. Versate lo zucchero sulle amarene.
  4. Coprite la ciotola con un telo e lasciate riposare per una notte.
  5. Il giorno dopo, scolate la frutta dal succo che avrà rilasciato e conservatela in un recipiente.
  6. Versate il succo in una pentola dal fondo spesso e cuocete a fuoco moderato finché non compare una leggera schiuma in superficie.
  7. Non appena compare la schiuma, togliete la pentola dal fuoco e versate il succo sulle amarene.
  8. Coprite con un telo e lasciate riposare un’altra notte. Ripetete l’operazione il giorno dopo.
  9. Versate il composto così ottenuto in vasetti sterilizzati. Lo sciroppo deve coprire completamente le amarene.
  10. Chiudete ermeticamente, capovolgete i vasetti e lasciateli raffreddare.

Come fare sciroppare le Amarene al Sole

Ingredienti

  • 1 kg di amarene;
  • 800 g di zucchero semolato.

Procedimento

  1. Lavate delicatamente le amarene, privatele del picciolo e sistematele distanziate tra loro su dei canovacci puliti.
  2. Devono asciugarsi perfettamente.
  3. Eliminate il nocciolo , recuperare il succo e mettetelo insieme alle amarene in una ciotola capiente.
  4. Unite lo zucchero alle amarene.
  5. Mescolate bene e invasatele, avendo cura di distribuire uniformemente il succo.
  6. Chiudete ermeticamente e sistemate i vasetti al sole diretto.
  7. Devono macerare per più di 40 giorni, ritirandole in casa al tramonto per esporle nuovamente il giorno dopo.
  8. I vasetti vanno agitati delicatamente ogni tanto.
  9. Per consentire una macerazione uniforme conviene capovolgerli ogni tanto.
  10. Si otterrà uno sciroppo che ne permetterà la conservazione.
    Trascorso il tempo le amarene sciroppate al sole vanno conservate in un luogo fresco e buio, meglio se in frigo.

Buon appetito!

Articoli correlati