Dove trovare il mare siciliano più bello.

  • Le Spiagge più Belle della Sicilia: relax sotto il sole.
  • Sabbia finissima, scogli selvaggi o natura incontaminata? Ecco il top.
  • Le mete irrinunciabili, che conquisteranno un posto speciale nel tuo cuore.

Sabbia finissima o scogli selvaggi, calette che sembrano dipinte da un pittore o scorci in cui il tempo si è fermato: la Sicilia è una terra da scoprire, in grado di riservare infinite sorprese. Soprattutto quando arriva la bella stagione, diventa una meta per eccellenza per tutti quelli che sono alla ricerca di mare cristallino e scenari da favola. Abbiamo pensato di raccogliere le spiagge più belle della Sicilia: un elenco che racchiude tipologie diverse di luoghi, in grado di mettere d’accordo davvero tutti. Ci sono quelle per chi vuole sonnecchiare sotto i raggi del sole, ma anche le vere chicche per chi non ha paura di avventurarsi. Mettiti comodo e lasciati guidare in un viaggio autenticamente siciliano.

  1. Cala Rossa, Favignana (Trapani) – È la più famosa dell’isoletta, circondata dalle classiche cave di tufo. Per raggiungerla si percorre un sentiero a piedi, ma vi consigliamo di arrivarci via mare: vedrete che spettacolo!
  2. Scala dei Turchi di Realmonte (Agrigento) – La più bianca delle spiagge, con la scogliera di marna bianca che affascina tutto il mondo. Difficile trovare altrove uno spettacolo così.
  3. Spiaggia di Calamosche, Vendicari (Siracusa) – Una suggestiva caletta di sabbia, estesa per circa 200 metri e delimitata da due promontori rocciosi che la riparano dalle correnti. Il mare, qui, è sempre calmo e cristallino. Si tratta di una meta molto conosciuta e apprezzata, grazie al suo fascino e alla natura incontaminata che la circonda. Tanti la visitano per entrare a contatto con uno scenario prezioso. Si vedono i fondali, bianchi come la sabbia.
  4. Spiaggia del Gelsomineto (Siracusa) – È chiamata anche spiaggia della Marchesa o (più affettuosamente) “a Marchisa”. Si trova in prossimità della foce del fiume Cassibile. Si raggiunge percorrendo la via che costeggia Avola ed è davvero apprezzata.
  5. Spiaggia dei Conigli, Lampedusa (Agrigento) – Potevamo dimenticarci di questa spiaggia siciliana da record? Certo che no! Al top delle classifiche di tutto il mondo, è un vero e proprio angolo di paradiso. Vi consigliamo di visitarla al di fuori dell’alta stagione estiva, per godere appieno delle sue meraviglie.
  6. Spiaggia di Sabbie Nere a Vulcano (Messina) – Come si capisce già dal nome, la caratteristica di questa spiaggia sta proprio nella sabbia di origine vulcanica, di colore scurissimo. Vulcano è un gioiellino delle Isole Eolie, che offre natura incontaminata e mare da favola. Venite con noi a visitarla.
  7. Spiaggia di San Lorenzo, Noto (Siracusa) – Siamo in un tratto di costa molto affascinante. Qui i grandi spazi si alternano a piccole insenature e la sabbia chiara viene bagnata  da un mare turchese, con un fondale e degli accessi comodi, adatti anche a bambini. Siamo appena fuori dall’Oasi di Vendicari, nei pressi di Pachino e Marzamemi.
  8. Laghetti di Marinello a Tindari (Messina) – Marinello fa parte di un insieme naturalistico davvero eccezionale, ai piedi di Tindari. Si trova all’interno della Riserva Laghetti di Marinello, un’area lagunare con laghetti salmastri che mutano in base ai venti e alle maree. Alzando lo sguardo, la vista si perde sul promontorio verdeggiante, dominato dal leggendario santuario. Il lungo litorale di sabbia si allunga per alcuni chilometri in direzione di Milazzo. Guardando il mare, andando oltre con lo sguardo, si riescono a scorgere le Eolie.
  9. Spiaggia di Mondello, Palermo – Una meta irrinunciabile per chiunque visiti il capoluogo. È a due passi dalla città e si trova in un contesto molto particolare, con lo sguardo vigile del celebre Monte Pellegrino.
  10. Spiaggia di San Vito Lo Capo (Trapani) – Una lunga distesa di sabbia adatta a grandi e piccini. Mare blu e scenari caraibici: cosa chiedere di più?
  11. Tonnara di Scopello (Trapani) – Con i suggestivi faraglioni e la pittoresca tonnara, l’esperienza da sogno è assicurata. Una perfetta occasione per esplorare il piccolo borgo di Scopello.
  12. Cala Junco, Panarea (Messina) – Una baia incastonata tra le rocce, una sorta di piscina naturale. Si caratterizza per la forma ad anfiteatro, delimitato da formazioni rocciose. Queste, insieme ai fondali e all’azione dei raggi del sole, danno al mare splendide sfumature. L’acqua va dal blu intenso al verde smeraldo.
  13. Spiaggia di Pollara, Salina (Messina) –  Questa spiaggia così speciale si trova all’estremità nord-occidentale dell’isola è protetta da ripide pareti a strapiombo (quelle del vulcano inattivo). Per raggiungerla, bisogna percorrere un sentiero scosceso, che dista circa 30 minuti dal centro abitato di Pollara. La fatica verrà premiata, perché questo luogo ha un fascino e una bellezza unici nel loro genere. Sorge sugli antichi resti di un cratere vulcanico, oggi parzialmente sprofondato nelle acque cristalline. Troverete una stretta lingua di sabbia, alla quale si arriva attraversando ginestre e felci, cactus e glicini.
  14. Bue Marino a Màkari (Trapani) –  Cala del Bue Marino ricade nel territorio di San Vito Lo Capo e regala un mix molto particolare di paesaggio costiero e mare blu. Proprio per le sue caratteristiche è stata eletta nel 2015 regina delle spiagge italiane, nel concorso “La più bella sei tu” di Legambiente. Non è difficile capire perché abbia conquistato il titolo: è una caletta di ciottoli bianchi, incastonata tra mare e montagna. Soprattutto al tramonto, lo scenario è molto suggestivo, con i colori caldi del sole che si tuffano nelle acque limpide.
  15. Isola Bella di Taormina (Messina) – Con un nome così, non poteva che trattarsi di un luogo unico al mondo, cosa che è effettivamente è. Questo piccolo angolo di paradiso deve il suo nome al barone Wilhelm von Gloeden, un aristocratico tedesco che ha vissuto a Taormina tra l’Ottocento e il Novecento. La natura vi cresce rigogliosa, con macchia mediterranea e piante esotiche.
  16. Baia dei Francesi, Mongerbino (Palermo) – Un vero gioiellino della costa palermitana. A renderla speciale è, anzitutto, la sua posizione. Si trova, infatti, incastonata fra Capo Zafferano e la frazione marinara di Aspra. Ci troviamo a Mongerbino, nel territorio di Bagheria.Si dice che la baia prenda il nome dal fatto che, in passato, fu meta di molti turisti francesi in vacanza in Sicilia. L’acqua è limpida e cristallina e il sito si caratterizza per la vegetazione tipicamente mediterranea.
  17. Punta Secca, Santa Croce Camerina (Ragusa) – È la celebre spiaggia di Montalbano, la meta perfetta per i fan della fiction di Rai1.
  18. Spiaggia di Cefalù (Palermo) – Da qui si ammira la cittadina. Una lunga distesa di sabbia, in parte fruibile liberamente, in parte con lidi attrezzati.
  19. Le Solette di Menfi (Agrigento) – Siamo sul versante sud occidentale della Sicilia, nel comune di Menfi e ad ovest di Porto Palo. Qui ci sono splendide calette di sabbia chiara incastonate nella macchia mediterranea, che lasciano il posto a un mare cristallino e trasparente. Il fascino di questa spiaggia ha portato il Daily Telegraph a inserirla tra le spiagge più belle d’Italia.
  20. Balata dei Turchi, Pantelleria (Trapani) – Natura selvaggia e uno scenario da favola. Perfetta per i temerari e per chi vuole provare di immergersi in un mare incontaminato. Foto di Maurizio Di Stefano.

Articoli correlati